gambe di donne sexy

Con la Porno Tax attori e registi in fuga verso l’estero

Il mercato del porno in Italia sta facendo registrare uno dei periodi di massima crisi economica. Il calo riguarda sopratutto le vendite e i compensi per chi lavora nel settore. Il nostro paese è inoltre il maggior “consumatore” di porno online, come se non bastasse la proposta dell’introduzione di una Porno-Tax sta spingendo produttori, attori e registri a spostarsi verso mercati esteri, i più redditizi la Germania, l’Ungheria, la Repubblica Ceca e la Spagna.

Il pubblico italiano è quello che passa più tempo sui siti pornografici. Oltre 4 miliardi di accessi mensili su un sito famosissimo come Xvideos per una media di visita superiore ai 20 minuti, 4 volte di più del tempo che si passa sui siti di informazione. Roma e Milano sono le città che più di tutte fanno registrare accessi su server che ospitano materiale per adulti, solo su YouPorn si registrano oltre 390 milioni di visite ogni anno. Per il mercato delle produzioni pornografiche, il porno online rappresenta una vera e propria spada di Damocle che potrebbe essere ancora più pesante vista la proposta di legge una porno-tax del 25% sui compensi derivanti dalla produzione e distribuzione di materiale per adulti. Il mercato vede ad ogni modo una crescente richiesta di consumatori, tanto da far sorgere delle vere e proprie Cinecittà del Porno in altri paesi.

Paesi già famosi per il porno negli anni ’90, come l’Ungheria e la Repubblica Ceca stanno tornando in auge anche grazie ad una tassazione pressochè inesistente che prevede in alcuni casi, come ad esempio in Germani o in Spagna, delle agevolazioni fiscali e assistenza medica essenziale per il controllo della malattie trasmissibili attraverso il sesso.

Scena hard durante un filmLe attuali cifre del porno nel nostro paese.

Un fatturato di 1,5 miliardi di euro al 2008, sceso a 1,1 nel 2012 e a 0,8 nel 2013, un giro d’affari di 700 milioni di euro per le pay tv hard, soprattutto Sky. Dei 1500 titoli prodotti nel 2008, nel 2012 si è passati a poco più di 200, quelli provenienti dall’estero sono invece triplicati.

Per la legislazione italiana, infine, il porno viene in molti casi accostato alla prostituzione, anche in termini di spazi web che ospitano questo tipo di contenuti. L’atto della prostituzione, recita una recente sentenza della Cassazione, infatti, può avvenire non necessariamente attraverso il contatto fisico. Si punisce quindi ogni atto sessuale che viene compiuto dietro un pagamento. Il riferimento alle WebCam girl è chiaro ed è una precisazione che riguarda da vicino i provvider italiani.

Relazione tra sesso virtuale e fantasie erotiche estreme

Oggi vogliamo affrontare con i nostri lettori l’esistenza di un rapporto tra la pratica del sesso on line e la realizzazione di fantasie sessuali particolari.
Molti utenti infatti ci raccontano le loro esperienze on line, affermando che in maniera virtuale è più facile riuscire a trovare persone che condividano fantasie sessuali o pratiche particolari e per alcuni estreme. Inoltre grazie ad internet è possibile dare sfogo a molti desideri fino a quel momento nascosti o sopiti nella nostra mente.

Ma che tipo di rapporto esiste tra questi due elementi?

Una fantasie erotica quella di legare la partnerAlcuni potrebbero rispondere che in realtà internet sia un contenitore che attira di per sé persone alla ricerca di qualcosa di estremo, per questo sarebbe facile dare sfogo alle proprie pulsioni. Ma se così fosse, allora dovremmo dire che solo ed esclusivamente un certo tipo di uomini e donne possono utilizzare la rete, giacché non tutti amano il sesso estremo. Eppure non è così poiché, come sappiamo e come ci testimoniano anche i nostri utenti, sulla rete è possibile trovare anche persone con gusti assolutamente ordinari, senza fantasie particolari.
Ed allora come spieghiamo questo rapporto tra il sesso virtuale e la possibilità di realizzare pratiche sessuali insolite e poco comuni?

Possiamo rispondere a questo quesito, individuando alcuni elementi caratterizzanti qualsisia forma di conoscenza on line e che incidono sulla relazione anzi detta:

  • L’anonimato. Questo è sicuramente uno di quegli elementi che permette anche a coloro che hanno desideri sessuali particolari (ma non solo loro) di ritagliarsi un proprio spazio sulla rete, scegliere le amicizie che più interessano e che sono più vicine ai loro gusti. Si crea una sorta di piccola isola di libertà in cui ognuno può esprimere liberamente le proprie opinioni, realizzare la fantasie più recondite, senza per questo essere giudicato o vergognarsi. Il punto debole di tale elemento è che se poi non si esce allo scoperto, rimane una zona limitata entro la quale potersi esprimere, mentre nella vita di tutti i giorni tocca continuare a fingere.
  • La mancanza di contatto fisico e visivo. Altro elemento che favorisce l’ingresso nella rete di persone che cercano la realizzazione delle proprie fantasie sessuali particolari è la mancanza di due elementi tipici dei rapporti faccia a faccia: il non vedersi ed il non toccarsi. Ciò fa sì che ognuno si senta più libero nel rapportarsi all’altro o anche nel chiedere la realizzazione di una pratica sessuale ben precisa. Il peggio che possa accadere è un rifiuto, però il fatto di non vedersi (se non al massimo tramite web cam) permette di sentirci più sicuri. Lo schermo ci fa quasi da protezione contro il mondo esterno, che non ci comprende e così se le cose non vanno per il verso giusto, basta semplicemente abbassare lo schermo del proprio pc e spegnere. In questo modo ti disconnetti dal mondo.

Pratiche sessuali cosiddette estreme che possono rinvenirsi facilmente in internet sono per esempio il sadomasochismo, il bondage, ma anche fantasie più sobrie come uno spogliarello piccante, oppure eccitarsi tramite un linguaggio volgare.

Il sito in un particolare

Facebook del sesso: Cosa è realmente?

Con l’avvento dei social network, uno su tutti Facebook, sono nati, attraverso il web, molti portali che ricalcano i “genitori” ma in veste hot. Oggi andiamo a scoprire il cosidetto “Facebook del sesso”.

Facebook ha cambiato radicalmente il nostro modo di vivere. Prima della creazione di Mark, tutti vivevamo internet in modo diverso. L’anonimato ne faceva da padrone. Oggi, nell’era dei social network, le regole sono state cambiate. Chi di voi non è ancora iscritto a facebook? Oggi se, qualcuno non è iscritto al famosissimo social network è, una “mosca bianca”.

Il connubio tra Facebook e il Sesso

Come abbiamo già detto in precedenza Facebook è diventato famosissimo e tutti ne facciamo parte. Con questa ondata di “novità” sono stati creati moltissimi altri Social network che vanno a ricalcare le tipiche funzione di Fb. Proprio dall’unione delle funzione di Facebook e il mondo del sesso è nato il social network per soli adulti che, appunto, si prende il nome del Facebook del sesso.

Abbiamo contattato i creatori di questo social network, essendo stati i primi a creare questa combinanzione esplosiva.
Siamo riusciti a contattare Frank (Co-founder del portale Disinibiti.com).

L’intervista
Logo ufficiale del portale Disinibiti

Io: Ciao Frank, per prima cosa ti ringrazio di avermi concesso questa opportunità

Frank: Grazie a te! E’ un piacere!

D: Come è nata l’idea di questo social network?
F: Era un periodo che la gente utilizzava un “nickname” per poter incontrare o conoscere delle persone ma, con la creazione di facebook, si sono messi tutti allo scoperto. Facebook ancora non era proprio molto conosciuto in italia e quindi, con il mio socio, abbiamo deciso di creare una versione HOT. Facendo un salto nel buio (siamo stati i primi) abbiamo fatto bingo!

D: Ho letto che le vostra community conta più di 1 Milione di utenti registarti! E’ vero?
F: Bhe, siamo nati per primi, siamo online dal 2008… i numeri sono arrivati da soli.

D: Perchè una persona si dovrebbe iscrivere al facebook del sesso?
F: La risposta è molto semplice, perchè non dovrebbe? :) Scherzi a parte… iscriversi al nostro social network vuol dire avere una possibilità in più di conoscere e incontrare nuove persone e, tutte rigorosamente in cerca di sesso.

D: Come vedi il vostro social network frà 10 anni?
F: Spero che continuiamo ad far felice sempre più persone. Abbiamo ogni giorno tantissime persone che ci “ringraziano” per aver creato uno strumento del genere. Proprio ieri ci sono arrivate in ufficio le participazioni di un matrimonio!

D: Quale è la sezione di gran lunga più amata dagli utenti?
F: bhe, sul sito abbiamo diverse sezioni: blog, confessioni, recensioni ecc.ecc. ma, come sempre la videochat rimane sempre la numero uno!

D: Bhe, sei stato molto disponibile, credo che possa bastare. Ti ringrazio nuovamente per il tempo che ci hai dedicato. Ciao ciao
F: Grazie a voi per la possibilità!

Per qualsiasi tipo di domanda che volete rivolgere allo staff di Disinibiti, potete utilizzare questa email pr@disinibiti.com oppure trovate su ogni social network (Facebook, Twitter, Google+) la loro presenza ufficiale.